lamiasicilia.org

Il portale di chi ama la Sicilia

Perché ad un uomo tradito si dice cornuto?

Quando in Siclia vuoi offendere qualcuno puoi dire di tutto e di più, ma non devi mai utilizzare una determinata parola?suppongo sappiate a quale mi riferisco.

Nello stesso istante in cui un siciliano si sente dire cornuto o si vede davanti qualcuno che solleva la mano con indice e mignolo alzati, si assiste ad un evento da non perdere: la trasformazione di un uomo.

Le vene iniziano a gonfiare, le narici si allargano, le labbra si distorcono, nel viso appare tutto lo splendore del tecnicolor e dalla bocca iniziano ad uscire parole indecifrabili che non risparmiano le prime, le seconde e le terze generazioni di chi l?ha offeso.

Ebbene si, la parola Cornuto per il siciliano è una grande offesa.

Il valore offensivo di questa parola è di origine medievale, prima di allora, soprattutto in età romana, il cornuto era colui che rappresentava forza e potenza. Spesso i nomi romani venivano accostati a questo aggettivo. Anticamente erano addirittura un ornamento prestigioso. Gli dei venivano raffigurati con le corna. Anche il Mosè di Michelangelo è rappresentato con le corna.

La variazione di significato e la divulgazione in tutta Europa e in tutto il mondo si è avuta grazie alle truppe siciliane che Guglielmo II (detto il buono) inviò a Costantinopoli contro l?imperatore bizantino Andronico I Comneno.

L?imperatore Andronico era una persona molto cattiva e perfida. Uccise l?imperatore Alessio II di cui era tutore, e, salito al potere pretendeva di fare tutto ciò che desiderava. Era un dongiovanni e possedeva le donne con violenza senza badare se fossero o meno sposate. Quando possedeva una donna sposata faceva incarcerare o picchiare il marito e faceva apporre all?ingresso dei loro palazzi teste di cervi o comunque animali con le corna. Questo per mostrare la propria potenza e il trionfo. Proprio per questo motivo nacque l?espressione ?fare le corna?, quindi i mariti ?traditi? venivano chiamati cornuti.

Ritornando ai siciliani, quando nel 1185 andarono a Costantinopoli e videro questi trofei appesi nei palazzi nobiliari, capirono il motivo dell?espressione cornuto e quando rimpatriarono divulgarono questa curiosità alquanto singolare.

Autore: Alessandra Cancarè

Commenti

Inviato da Giuseppe Ministeri il
Bella ed interessante,ti ringrazio per avere sapientemente divulgato questa bella pagina di storia "cornutesca"

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Albert Pedone il
In tunisia questa parola si usava con prudenza sapendo che cera un gran rischio si giocava con ilcortelo con una lama di venti centrimite e si la familia erra fresca arrivata ilcpo di familia aveva portato con la lupara e le cose errrano piu grave, io pensso si una dei due personne e cornuto e sempre lultimo a saperlo se non ce la donna luomo non fosse cornuto e se non ci fosse luomo la donna non fosse cornuta questo e il mio commento.

Inviato da Giampaolo Alcamisi il
l'uso raffinato della parola cornuto si deve ai palermitani che, invece di addebitare a te i cranici attributi, spesso li attribuiscono al tuo genitore maschio, mettendo a segno 3 insulti: cornuto a tuo padre, puttana a tua madre e figlio di puttana a te... una carambola che rasenta la perfezione! (N.B. la seconda persona singolare utilizzata nel descrivere l'esempio è solo una tecnica narrativa che non indirizza al lettore i contenuti del testo!)

Lascia un commento

Accedi o registrati per inserire commenti.